ombreeluci

EYES MAIL ART secondo tema: Luci e Ombre

EYES MAIL ART secondo tema: LUCI E OMBRE
Linee guida: «La luce può fare tutto. Le ombre lavorano per me. Io faccio le ombre. Io faccio la luce. Io posso creare tutto con la mia macchina fotografica» sosteneva Emmanuel Radnitzky, meglio conosciuto come Man Ray. Queste parole del maestro surrealista, racchiudono in sé l’essenza del tema. Dovrete essere in grado di plasmare la luce al fine di renderla parte attiva nella composizione fotografica. Dal contrasto creato dalle luci e dalle ombre scaturiscono forme, figure, colori o texture che raccontano un luogo, un momento una storia. Il tema può essere interpretato sotto molteplici aspetti e visioni, spetta all’autore darne l’interpretazione che più ritiene opportuna e spiegarla attraverso le sue immagini.

“DONNA SUL CARRO” di Bruno Madeddu

Galleria FIAF “LA FOTO DELL’ANNO”

La foto dell'anno

La foto dell’anno

La FIAF, Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, promuove una Selezione denominata “LA FOTO DELL’ANNO”, riservata alle fotografie prime classificate nei Concorsi organizzati nel corso dell’anno, con l’aggiunta della foto più significativa che ha concorso all’assegnazione dell’eventuale Premio per il miglior Autore, oppure dell’eventuale migliore Opera assoluta.

Scopo dell’iniziativa è quello di individuare e divulgare le immagini più apprezzate dell’anno.

Tutte le fotografie vengono sottoposte alla valutazione della Giuria popolare. Le prime venti classificate, assieme ad ulteriori dieci immagini indicate da una Giuria di Esperti, hanno accesso alla fase finale della Selezione, effettuata da una Commissione composta da Esperti di Fotografia.

Gli Autori delle cinque immagini finaliste vengono invitati a partecipare al Galà di chiusura della Manifestazione, organizzato nell’ambito del Congresso Nazionale FIAF, a conclusione del quale viene proclamato e premiato l’Autore de “LA FOTO DELL’ANNO” e tale fotografia sarà successivamente pubblicata sulla copertina dell’”Annuario Fotografico Italiano FIAF”.

“La Foto dell’Anno 2016” è stata “DONNA SUL CARRO” di Bruno Madeddu (foto di locandina).

La Mostra di tutte le opere finaliste dell’anno 2016 è stata presentata in occasione del 69° Congresso Nazionale FIAF tenutosi a Sestri Levante dal 19 al 23 Aprile 2017 e tutte le foto finaliste sono state pubblicate sulla Rivista “Fotoit” accompagnate da una nota critica.

Tutte le foto finaliste costituiscono la presente Mostra itinerante gestita dal “Dipartimento Grandi Mostre” della FIAF, che nel primo anno, successivo a quello di riferimento del Premio, viene esposta nelle Gallerie FIAF dislocate sul territorio nazionale.

Al termine del ciclo espositivo la Mostra entrerà a far parte dell’Archivio del “Centro Italiano della Fotografia d’Autore” di Bibbiena (AR).

 

Il Direttore della Galleria FIAF

Paolo Ferrari

eyes-mail-art-la-famiglia

Eyes Mail-Art, primo tema La Famiglia

EYES MAIL ART primo tema: LA FAMIGLIA

Linee guida del tema: l’articolo 29 della Costituzione italiana afferma che “la famiglia è una società naturale fondata sul matrimonio”, ma è ancora così? Le trasformazioni sociali di questi anni hanno messo in discussione sia l’esistenza di un’unica forma naturale di famiglia, che il matrimonio come suo istituto fondativo per eccellenza. Dalle famiglie allargate fine alle coppie di fatto e le unioni civili, le nuove famiglie si presentano in maniera poliforme: cosa è dunque oggi famiglia? Partendo da tale interrogativo, la ricognizione fotografica collettiva intende esplorare e rappresentare la famiglia italiana in tutte le sue declinazioni, tracciandone i nuovi confini. L’autore potrà affrontare le tematiche del progetto partendo dalla propria esperienza personale, con uno sguardo intimo verso la realtà della propria condizione affettiva e dei propri legami, oppure aprirsi al racconto delle “famiglie degli altri”, senza alcuna preclusione linguistica, sia essa documentale che concettuale. Senza voler indicare alcun orientamento specifico, se non incoraggiare la ricerca della molteplicità delle specificità familiari, e chiarendo che per famiglia italiana si intende la famiglia che vive stabilmente in Italia, indipendentemente dalle nazionalità di origine dei suoi componenti, possibili campi di indagine potranno riguardare tematiche classiche come la nascita della coppia, le modalità di convivenza, il rapporto con l’esterno e gli equilibri interni, i figli o la loro mancanza, il rapporto tra fratelli, i rapporti con i genitori e con gli anziani, le risorse condivise (la casa, i mezzi di spostamento, etc..), gli spazi privati della famiglia e del singolo, le affinità, i vincoli, i rapporti tra padre/madre e figli, il ruolo dei nonni e degli zii, insieme a tematiche relativamente nuove quali l’omosessualità e la riproduzione assistita, la discriminazione, il ricorso alle terapie di sostegno, le famiglie allargate, quelle monogenitoriali, le famiglie cosiddette “miste”, le comunità, le case famiglia e tutto quanto la sensibilità e la ricerca degli autori fotografici possa portare a scoprire nei mille universi dei nuclei famigliari contemporanei.

Leica

Cento anni di Leica – un secolo di fotografia

 

Leica

Lunedì 8 maggio ore 21: Cento anni di Leica, un secolo di fotografia.

Un evento esclusivo organizzato presso il Circolo del Photoclub Eyes di San Felice sul Panaro, via montessori 39.

Leica Store BolognaFIAF Emilia Romagna e PHOTOCLUB EYES sono felici di invitarvi all’evento gratuito
 
1 0 0 A N N I DI L E I C A
U N S E C O L O D I F O T O G R A F I A
Nell’ambito della serata saranno trattati i seguenti temi:
. Cenni storici su com’era la fotografia prima dell’arrivo delle macchine fotografiche trasportabili
. Il formato 35 mm
. La fotografia tra le due guerre Mondiali
. Le foto del XX Secolo che hanno cambiato ed influenzato il modo di fotografare
. L’essenzialità come elemento di distinzione
Nella serata verranno messe a disposizione dei convenuti alcune macchine fotografiche Leica per prove di scatto, pertanto si invita gli interessati a partecipare muniti di propria card di memoria per la conservazione dei loro elaborati personali.
Per iscriversi cliccare questo link