buon-annoFB

Auguri di Buon Anno – Lettera del presidente

Lettera del presidente

A tutti i soci TANTI AUGURI di BUON ANNO

Abbiamo appena trascorso insieme una fantastica serata alla nostra tradizionale cena di Natale con un ospite d’eccezione, il presidente nazionale della FI.A.F.. Gran bella serata ragazzi ... eravate tutti bellissimi!!! Sono molto contento anche delle stupende foto che ci siamo scambiati, è stato fantastico anche vedere le tante stampe analogiche uscite, con impegno e sudore, dalla nostra camera oscura. Anche ROBERTO ROSSI, ne è rimasto positivamente meravigliato. Vi ricordo che a febbraio è previsto un altro corso di sviluppo e stampa, analogico, già molto gettonato. Per correttezza e di cuore, ringrazio anche MICHELE LUPPI, EMILIO CARNEVALE e LUCA SETTI per le loro stampe, super professionali, a “getto d’inchiostro” che abbiamo potuto ammirare durante la serata.

Avere alla cena di Natale il presidente nazionale della F.I.A.F. (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) non è da tutti. Questo merito alla grande amicizia e stima reciproca che ci lega da oltre 20 anni e dal fantastico progetto che, tutti insieme abbiamo realizzato, mi riferisco il libro EYES-365. Questa nostra produzione rimarrà per sempre una nostra creatura, una cosa della quale andare fieri che abbiamo costruito giorno per giorno tutti insieme. Fra l’altro è entrato di diritto nella collana Monografie F.I.A.F. e ciò ci deve rendere ancor più orgogliosi.

Presto saremo pronti per iniziare un nuovo progetto collettivo, un nuovo contest, che sarà molto simile ma, che avrà un scadenza settimanale.

Il 2015, che sta volgendo al termine, ha portato numerosi nuovi soci provenienti dai due corsi di fotografia che annualmente organizziamo e di questo dobbiamo tutti ringraziare VANNI per l’impegno che ogni anno ci mette in prima persona. Quest’anno coadiuvato anche da PATRIZIA DIGITO, da poco collaboratrice, insieme a ROBERTA PALTRINIERI del DiD (Dipartimento Didattico della F.I.A.F.).

Siamo stati a Padova e a Brescia. Due bellissimi gite, tante bellissime foto. Di quelle scattate a Padova abbiamo anche già stampato il libro fotografico, che arricchisce la nostra collezione. Stiamo raccogliendo le foto scattate a Brescia, ho già visto tante belle foto e presto le vedremo stampate.

Chiudiamo il 2015 in 173 soci, un gran bel numero.

Mi sono divertito a “spulciare” l’elenco dei soci ed ho estrapolato alcuni numeri che vi voglio segnale:

- 70 i soci provenienti dai 2 corsi di fotografia;

- 96 i soci maschi;

- 77 le socie femmine;

- 22 quelli provenienti da fuori provincia (1 Reggio Emilia, 3 Mantova, 7 Ferrara ed 11 Bologna);

- 151 dalla provincia di Modena (i comuni più rappresentati sono Concordia, Cavezzo e Finale Emilia con 11 soci ciascuno, 39 da San Felice e ben 43 da Mirandola);

- il più anziano è nato nel 1943;

- la più giovane è nata nel 2003 (hanno 60 anni di differenza);

- 31 soci oltre i 50 anni;

- 37 dai 40 ai 49 anni;

- 55 dai 30 ai 39 anni;

- 50 sotto i 29 anni.

Numeri davvero impressionanti.

Sono stati numerosi i riconoscimenti avuti in diversi eventi fotografici. Tra i più importanti, sicuramente il terzo posto al DIGIT-ER, con il lavoro di gruppo “I DIECI COMANDAMENTI”. Ci tengo a ricordare gli artefici di questo grande successo:

SIMONA BERTARELLI, DANIELA CALANCA, DANIELE GARDINAZZI, GIULIANO REGGIANI e LUCA SETTI.

Altro meritatissimo riconoscimento ancora per DANIELA CALANCA e GIULIANO REGGIANI, prima e terzo al 5° Concorso Lettura Portfolio Maria Luigia di Colorno (Parma).

Abbiamo ospitato diverse mostre nella Galleria F.I.A.F. preso la nostra sede.

PHOTO@GRAPHICA di Daniele Affranti

SACHS: I COLORI DEL NORD NELLA TESSA DEL SUD di Luca Dall’Osso

DAL SALTO AL DOLCE di Mirko Baraldini

FOTO DELL’ANNO 2013 di Autori F.I.A.F.

IMMAGINI DAL MONDO: NATURA, GENTI E COLORI di Marco Urso.

Come ripeto in occasione delle inaugurazioni, è sempre bellissimo quando un socio riesce a presentare una sua mostra personale, ed è altrettanto bello quando c’è tanta gente a dare lustro all’evento.

Altre importanti mostre sono già in programma per il 2016. Inizieremo “col botto”, con la mostra di tutte le opere vincitrici, del nostro concorso di whatsapp , il nostro EYES-365. La stessa mostra è già stata esposta a Colorno in occasione del COLORNO PHOTOLIFE 2015, ottenendo un grandissimo successo e destando tanta curiosità fra i visitatori per questa nostra “impresa”.

Sono stati 2 i workshop organizzati per i soci del club. IVANO BOLONDI ci ha fatto sognare con le sue fantastiche visioni e GABRIELE RIGON, pure lui ci ha fatto sognare, ma in altro modo.

Altro ospite fisso ed importantissimo per la nostra “crescita” SILVANO BICOCCHI che ha fatto diverse letture di portfolio di nostri soci. Sempre giornate illuminanti, quelle di lettura portfolio, con opere sempre molto interessanti.

Da ormai 13 anni organizziamo il “MAGICO”, la manifestazione che porta a San Felice migliaia di appassionati di fotografia. Anche il prossimo anno, nel mese di marzo, il nostro paese sarà protagonista, per un giorno, della magica fotografia con oltre 100 figuranti che sfileranno per le vie del nostro paese.

Le serate al club sono sempre molto interessanti e costruttive, dalle lezioni di PHOTOSHOP con MICHELE LUPPI e STEFANO SOVERINI, alle lezioni di sala di posa sempre con MICHELE LUPPI. Poi LUCA SETTI ci ha “istruiti” con un corso di LIGHTROOM davvero professionale, che ripeteremo anche nel prossimo mese di aprile. Ringrazio anche EMILIO CARNEVALE ci ha illuminato sull’utilizzo del tavolo da still-life, l’ultimo importante acquisto del club. Invece, davvero infuocate, le uscite notturne di LIGHT PAINTING e STILL WOLL, con Stefano Bertoni & C..

Esercizio a tema IL FOTOGRAFO, ci vede ogni mese protagonisti con tantissime immagini dei nostri soci, ed anche questo è un grande orgoglio e tutti noi ne andiamo molto fieri. Il 2015 ha visto un cambiamento della direzione della rivista ed un cambiamento generale. Ci siamo presto adattati ed i risultati non hanno tardato ad arrivare con tanti soci pubblicati.

Inoltre, le serate di visualizzazione e raccolta delle foto, sono un’interessante lezione di lettura delle immagini.

Non posso non ricordare anche i momenti ludici, quelle serate indispensabili per rafforzare lo spirito che ci lega oltre alla fotografia. Mi riferisco alle speciali cene tutti assieme al club, i fantastici “i meloni della Martini”, e “la salsiccia del Gardo”, ormai un appuntamento fisso da non perdere. Poi da quest’anno abbiamo aggiunto un altro appuntamento gastronomico “i maroni del Gardo”, fantastica serata con vino novello e caldarroste.

Purtroppo ci sono stati anche momenti brutti. Lo scorso 20 aprile è venuto a mancare, un nostro socio storico, DIMER GALEOTTI di Finale Emilia. I vecchi soci lo ricorderanno sempre attivo durante le nostre manifestazioni sempre disponibile a dare una mano. Era caratteristico il suo vocione grosso e profondo, grande amante della Polaroid e di MAURIZIO GALIMBERTI. Lui stesso, durante le tante volte che era stato a San Felice, lo ricordava con simpatia tanto da inventarsi un soprannome "PIMER". Lui era davvero una persona da compagnia. Tante sono state le cene fatte, con i grandi ospiti ma, soprattutto con MAURIZIO GALIMBERTI e FRANCO FONTANA. Grazie DIMER, di aver fatto parte della nostra grande famiglia. R.I.P.

Voglio chiudere con un augurio di un sereno 2016, ricco di tante belle soddisfazioni fotografiche … vi voglio bene!

Che bel gruppo ... che bel club sono davvero orgoglioso di tutti voi.

Il presidente del Photoclub Eyes B.F.I.

buone_feste

Serata AUGURI… e altro!

Serata AUGURI … e altro

Lunedì 28 Dicembre alle ore 21.30 presso la sede del Photoclub Eyes continua: - la raccolta foto della gita di Brescia per la pubblicazione del libro fotografico - la raccolta foto del concorso GiroFotoFile 2016 (riservata ai corsisti del 2015) - la campagna di tesseramento alla FIAF (ultimo giorno per avere in omaggio l'ulteriore libro fotografico dell'editore Peliti) - il rinnovo tesseramento al Photoclub Eyes Inoltre verrà illustrata la bozza del programma per l'anno 2016 e raccolti i pareri e le indicazioni dei soci per un anno di intensa attività fotografica e non solo. Al termine brindisi e auguri di fine anno.
COP EYES_365_bassa

EYES-365 fotolibro Photoclub Eyes

EYES-365 di Roberto Rossi, Presidente della FIAF

E’ veramente un grande piacere scrivere queste righe di presentazione della nuova Monografia EYES -365 per il forte legame che mi lega a questo Club e a molti dei suoi soci, in primis al presidente Luca Monelli. Si tratta di un legame più che ventennale, nato nel 1994 quando, da neoeletto Consigliere Nazionale e Direttore dell’allora Il Fotoamatore, ebbi l’onore di ricevere l’invito a partecipare alla prima edizione di Fotoincontri. Quanto accaduto in quelle due giornate, e poi nel seguito della reciproca conoscenza, fu quello che nelle storie d’amore si chiama “colpo di fulmine”. La grande ospitalità e accoglienza degli amici di San Felice, la comune voglia di essere parte attiva e propositiva della Federazione, le nostre storie molto simili, crearono un legame che si è poi consolidato nel tempo. Da quel primo giorno ho preso parte a tutte le edizioni di Fotoincontri e a molte altre attività organizzate dal Club, cercando sempre di dare il mio contributo e il mio appoggio a questo gruppo di amici. L’amicizia è uno dei valori fondamentali, uno dei pilastri della nostra comunità di appassionati di fotografia: i soci del Photoclub Eyes hanno sempre messo al centro della loro attività questo valore, costruendo un gruppo fortemente motivato a stare insieme sulla base del rispetto, della stima, della disponibilità tra i membri del gruppo, facendo diventare un hobby anche una profonda relazione affettiva. Quando, alcuni mesi fa, Luca mi telefonò per raccontarmi di questa nuova esperienza portata a termine con successo, nelle sue parole ho sentito l’entusiasmo e l’emozione di un padre per un figlio che è nato. Mi sono subito reso conto dell’importanza di questo progetto, non solo per quello che ha generato all’interno del Club di San Felice, ma anche per quello che potrà essere il suo seguito in ambito nazionale, costituendo un esempio per tanti che cercano strumenti innovativi per vitalizzare le attività dei loro circoli. Non mi dilungo nella spiegazione del progetto, ampiamente descritto nelle pagine successive, ciò che mi preme evidenziare è la grande valenza di questa idea semplice capace, però, di generare un risultato veramente importante. Quanto sia stato entusiasmante far parte di questa realizzazione si percepisce dalle parole che i soci del circolo Eyes hanno scritto nel Blog di Agorà di Cult. Daniele Barbieri, in particolare, riassume molto bene il senso della partecipazione: “Il progetto EYES-365 del Photoclub Eyes, di cui faccio parte, è un eccezionale allenamento per occhi e mente. Ti porta a dover pensare la foto, non solo a scattare ciò che vedi. Giorno dopo giorno stimoli la creatività, cerchi punti di vista originali, sviluppi un linguaggio fotografico. E non si tratta solo di un percorso personale. Infatti, il continuo confronto con gli altri soci partecipanti funge da ulteriore stimolo critico al proprio lavoro. Sono entusiasta di questo arricchimento umano”. Il lavoro quotidiano ha generato una crescita collettiva del gruppo rendendolo più coeso che mai, determinato al raggiungimento di un risultato che non è mai stato scontato. Un’idea così importante non può e non deve rimanere patrimonio di un solo gruppo ma, come tutte le grandi esperienze maturate nei territori, deve diventare patrimonio collettivo della nostra Federazione. Proprio per questo ho cercato di diffondere l’idea progettuale in tutte le occasioni pubbliche dell’ultimo periodo ed ho proposto questa attività al mio stesso circolo. Abbiamo leggermente rivisto l’aspetto temporale, proponendo un tema a settimana e consentendo l’utilizzo di qualsiasi attrezzatura fotografica. Anche al Circolo di Bibbiena il risultato è stato superiore a qualsiasi aspettativa: dopo solo sei settimane e sei temi la partecipazione è cresciuta in maniera esponenziale. I partecipanti hanno dimostrato un incredibile impegno progettuale e una instancabile capacità di realizzazione per tener fede ai ritmi fotografici. La cosa senz’altro più interessante è stata però vedere consolidare lo spirito di gruppo, giorno dopo giorno, nella certezza di star costruendo qualcosa che davvero appartiene a tutti. L’idea di crescere divertendosi, di fare attività sociale e cultura, di confrontarsi continuamente con la creatività altrui condividendo eventi della quotidianità come momenti speciali, tutto ciò è anche quello che da sempre vogliamo fare nell’allargata famiglia della FIAF. Così sento la necessità di ringraziare di cuore questo Club per il grande contributo che ha sempre dato, e che continua a dare, alla nostra Federazione e per aver deciso di pubblicare il volume di questo progetto nella collana delle Monografie FIAF, rendendolo prezioso patrimonio comune.